Come risparmiare sulla spesa

come risparmiare sulla spesa

Risparmiare sulla spesa è uno dei principali obiettivi delle famiglie italiane, ma anche di persone che preferiscono spendere il proprio denaro nelle attività che amano. Non è di certo passato inosservato il rincaro dei prezzi che ha interessato molti prodotti alimentari e di igiene personale.

Dopotutto, viviamo in un momento storico particolare e, a sopportarne le conseguenze, sono i piccoli consumatori. Tuttavia, in uno scenario così scoraggiante, fortunatamente esistono delle soluzioni che consentono di risparmiare sulla spesa.

Ci sono infatti dei trucchi e anche degli strumenti per non spendere eccessivamente alla cassa del supermercato. Sei curioso di scoprirlo? Continua a leggere e scopri come risparmiare sulla spesa.

Recati nei discount

I supermercati sono davvero numerosi. Sono molte le catene oggi presenti in Italia e ognuna è adatta a una certa clientela. I discount magari sono meno forniti di prodotti, ma quelli di base ci sono tutti e hanno prezzi davvero contenuti.

I prodotti a marchio sono di solito molto convenienti e permettono di risparmiare davvero molto sulla spesa. Inoltre, sugli scaffali sono presenti anche molti articoli sottomarca, spesso trascurati dagli acquirenti più esigenti, ma molto economici e di qualità per niente bassa.

Preparare una lista della spesa dettagliata

Andare al supermercato senza una lista della spesa è come gettare via soldi in articoli inutili. Infatti, quando ci troviamo tra le corsie, ci sembra di non ricordare bene di cosa abbiamo bisogno e ci lasciamo condurre dalle nostre voglie. Se abbiamo particolarmente fame, compreremo molti alimenti poco sani e snack, che andranno a riempire il nostro carrello inutilmente.

La lista della spesa ci consente di comprare solo lo stretto indispensabile, senza spendere un euro in più. Crea una check list a casa, prima di uscire per recarti al supermercato. Controlla dispense e frigorifero per capire che cosa manca in casa e fai il tuo elenco. Una volta arrivato sul punto di fare la spesa, segui attentamente la lista senza sgarrare e vedrai che alla cassa non avrai speso eccessivamente.

Fare la spesa il meno possibile

Attenzione, questo non significa che dovrai rinunciare a dei pasti o agli spuntini. Se hai bisogno di recarti al supermercato, fai in modo di comprare tutto il necessario per le settimane successive. Il motivo è presto detto: più volte ti rechi al supermercato e maggiori sono le tentazioni di acquistare snack o piccoli articoli.

Con la tua lista alla mano, un budget fissato e la voglia di risparmiare, puoi affrontare le corsie del supermercato senza cadere in tentazione.

Fissare un budget

Ogni famiglia spende una certa cifra ogni mese per la spesa, mentre gli altri soldi sono destinati ad altre attività. Come funziona per le bollette, l’affitto, l’assicurazione della macchina e le spese della scuola, bisogna individuare una cifra massima che si può spendere per i generi alimentari, in base alla quantità delle persone in famiglia.

Fissando un budget per la spesa e rispettandolo, noterai che non spenderai eccessivamente per dare da mangiare a tutti i tuoi famigliari. Tuttavia, dovrai essere preciso ed evitare di sforare (a meno che tu non te lo possa permettere!).

Tenere d’occhio i prezzi

Di fronte agli scaffali, ci sono diversi tipi di prodotti adatti a tutte le tasche. Ci sono quelli più economici e quelli che, invece, costano un po’ di più perché sono biologici o trattati in modo particolare. Un errore comune è quello di lasciarsi trascinare da alcune specifiche del prodotto, come il packaging particolarmente attraente o degli ingredienti particolari, oppure dalla fretta, che spinge a inserire nel carrello confezioni di prodotti che non sono i più convenienti.

Quando raggiungi uno scaffale, osserva bene i prezzi e scegli gli alimenti con il miglior rapporto qualità prezzo. In questo modo, puoi arrivare a risparmiare molto una volta arrivato alla cassa del supermercato.

Usa le carte fedeltà

Grazie alle carte fedeltà, puoi approfittare di molti sconti presenti nel supermercato. Questo strumento, inoltre, consente di guadagnare punti che si possono spendere per acquistare dei prodotti per la casa o per il tempo libero (di solito set per la tavola, piccoli elettrodomestici, ma anche per ottenere ulteriori sconti sulla spesa.

Usare le applicazioni per approfittare di coupon e offerte

La tecnologia aiuta anche a risparmiare sulla spesa. Esistono moltissime app gratuite che consentono di risparmiare sulla spesa. Usarle è semplice: basta scaricarle gratis dallo store sul proprio smartphone e inserire la propria posizione geografica.

L’applicazione individuerà intorno a te i supermercati più convenienti, consentendoti di accedere alle loro offerte della settimana e di risparmiare. RisparmioSuper, Dove Conviene, PromoQui sono tutte applicazioni che moltissimi italiani hanno scaricato per individuare i migliori sconti nella loro zona.

Le offerte valgono sia su generi alimentari che su altri oggetti per la persona e per la casa. Basta navigare tra le categorie proposte e individuare gli articoli che si vogliono acquistare scontati.

Non solo app: c’è anche Telegram che aiuta a risparmiare sulla spesa. Telegram è, come saprai, un’app di messaggistica che consente di scambiare comunicazioni con i tuoi cari e conoscenti. Puoi inviare testi o media, ma anche iscriverti a gruppi tematici che trattano un certo argomento.

Per esempio, Sconti Alimentari è un canale Telegram che raccoglie ogni settimana numerose offerte provenienti dai supermercati più noti di Italia e consente di fare una spesa approfittando di sconti. E’ una sorta di grande volantino di diversi esercenti che offrono i migliori prodotti a prezzi davvero interessanti.

Scarica Telegram e iscriviti a Sconti Alimentari. E’ gratis e conviene!

Usa i sacchi della spesa portandoli da casa

Anche se si tratta di un risparmio davvero minimo, porta le borse della spesa da casa. In questo modo, non dovrai acquistarne ogni volta che arrivi alla cassa. E’ vero, si tratta di al massimo un risparmio di 15 euro all’anno, ma è pur sempre un modo per non sprecare denaro in qualcosa che si può evitare!

Occhio agli sprechi

Il primo modo per evitare di spendere troppo in alimenti è evitare di sprecare il cibo. Lo spreco alimentare è un problema che affligge gran parte del mondo occidentale. Pensa che sprechiamo 1.555 milioni di tonnellate di cibo l’anno, che equivalgono a tantissimi soldi.

Evitare questo fenomeno in casa tua, ti consente non solo di essere più rispettoso verso l’ambiente, ma anche di risparmiare sull’acquisto di nuovi alimenti. Ci sono svariati modi per evitare di sprecare il cibo:

  • quando fai la spesa, tieni d’occhio le scadenze. Se hai intenzione di consumare un prodotto all’istante, puoi anche comprarlo sul punto di scadere, ma se conti di mangiarlo dopo giorni, acquistalo a lunga conservazione, così che non dovrai buttarlo via;
  • usa anche le parti degli alimenti che di solito scarteresti. Per esempio, con la buccia di alcuni frutti e ortaggi è possibile ricavare dei golosi snack, in sostituzione alle patatine confezionate o ad altri alimenti costosi;
  • gusta i pasti avanzati il giorno dopo, ricordandoti, nella stagione più calda, di riporli in frigorifero in modo che non vadano a male. In alternativa, se il pasto non è più saporito, usalo per preparare altri piatti. Per esempio, il pane raffermo è alla base di moltissime gustose ricette;
  • molti hanno la tendenza di buttare via la frutta e la verdura con un aspetto un po’ malconcio. In realtà, la maggior parte delle volte, una banana annerita o una pesca leggermente ammaccata non sono sintomo di poca bontà del frutto. Consigliamo di rimuovere la parte rovinata e godersi il resto della polpa.

Fai tutto in casa

Il cibo confezionato ha un costo maggiore rispetto a quello fatto in casa. E’ vero, preparare tutti i pasti richiede tempo (e anche un po’ di abilità), però, se si vuole risparmiare, è l’ideale.

Facciamo un esempio. Una pizza realizzata in casa può avere un costo fino a 2 euro, se contiamo l’uso di pochi ingredienti come farina, olio, acqua, lievito, pomodoro, mozzarella e origano. Le pizze confezionate possono arrivare a costare anche 5€. Lo stesso discorso vale per un piatto di pasta al pomodoro: pensa che può raggiungere al massimo il costo di 25 centesimi! In che modo? Un pacco di pasta da 500 g costa 1,25€, mentre una confezione di passata 75 centesimi. Contando che si tratta di confezioni che puoi usare per preparare più porzioni, un piatto di pasta al pomodoro risulta davvero economico, contro una confezione di pasta al pomodoro surgelata che può costare anche tre euro.

Questo vale per moltissimi generi alimentari: se ti piace un piatto pronto che trovi nel reparto surgelati, prova a ricrearlo a casa. Non solo sarà più economico, ma anche notevolmente più gustoso.

Con questo articolo speriamo di esserti stati utili. Potrai così fare la spesa risparmiando e investendo il denaro in qualcosa che ti piace. Se adottate con costanza, queste abitudini possono davvero fare la differenza alla cassa del supermercato e ogni anno potrai risparmiare anche centinaia di euro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.